Il nuovo duo MF Robots (Music for Robots) ha sfornato uno dietro l’altro tre singoli di tutto rispetto come: “The Night Is Calling (17 febbraio 2017) , “Come On With The Good Thing” (24 Marzo 2017) e “Believe in Love” (21 luglio 2017), facendo crescere l’attesa per il loro primo album, previsto per i primi mesi del 2018 ed ancora senza un nome.
L’imminente prima chicca discografica di MF Robots è un’insieme di brani nati per il dancefloor, con un tiro funky pop creato ad opera d’arte dal dynamic duo Jan Kincaid e Dawn Joseph, che si incontrarono suonando nella band leggendaria The Brand New Heavies. Kincaid ne fu il fondatore, batterista e autore del supergruppo inglese, pioniere dell’acid jazz, che ha prodotto uno dietro l’altro ben 16 singoli entrati nella top 40 R&B/soul/funk del Regno Unito, collezionando ben 2 milioni di album venduti, mentre Dawn Joseph è entrata nella band come vocalist negli ultimi anni.
Tra Kincaid e Joseph si innescò immediatamente una scintilla creativa che li portò a scrivere musica per conto loro e fu così che, in modo subito organico e ben strutturato, nacque il progetto MF Robots nel 2016. La combinazione delle loro rispettive prolifiche esperienze sulla scena musicale delle ultime decadi ha permesso un’infinità di possibilità a cui attingere. Da un lato la grande abilità di Jan nella scrittura e nella produzione artistica di generi come soul, funk, jazz, hip hop, rock, reggae, pop ed elettronica, dall’altro la grande vocazione di Dawn nella musica e nella moda, disegnandosi da sola i suoi vestiti di scena, e cantando come backing vocalist (e ogni tanto come guitarrista e bassista) per mosti sacri come Rod Stewart, Phil Collins, Michael Buble, Cee-Lo, Craig David e Rick Astley.
MF Robots rinnova i canoni classici della produzione e della scrittura dell’epoca d’oro dell’acid jazz per creare nuovi brani contemporanei nati già cult senza tempo. La loro musica combina in modo eclettico una pletora di stili musicali e canoni estetici come hard funk, elettronica, acid jazz, smooth soul, pop in un suono assolutamente unico.
Il loro debutto sul palco è stato il 29 aprile 2017 in una delle più vibranti venue londinesi CLF Art Cafè/The Bussey Building per il quarto anniversario del “The Funk and Soul & Rare Groove Review”, a cui si aggiungono le prossime date in alcuni dei più importanti festival europei come The Black Sea Festival, Aalener Jazz Festival, Umea Jazz Festival.
Kincaid definisce la filosofia alla base del progetto MF Robots come l’esigenza di produrre una via di fuga per l’anima che sia si contemporanea, ma capace di resistere alla prova del tempo, in un mondo dove nel 2017 sembra tutto eternamente temporaneo, volatile della durata di un click.
Il nuovo singolo “Believe in Love” spicca per musicalità, pura energia dove vaste tessiture create da sensuali synth ben si sposano con il groove potentissimo della sezione fiati e l’impeccabile voce di Dawn Joseph.
Dal vivo sono accompagnati da una superband di 6 elementi, sezione fiati potentissima e groove di razza.
SET-UP: LIVE 8 ELEMENTI – TRAVELLING CREW: 10 PERSONE

Line up:
Dawn Joseph: voce
Jan Kincaid: batteria, voce
Mark Beaney: chitarra
Alex Montaque: tastiere
Senab Adekunle: backing vocalist
Graeme Flowers: tromba
Andrew Ross: sax
Naz Adamson: basso

DISPONIBILI PER BOOKING IN ITALIA DA GENNAIO 2018

In collaborazione con bureau45 and Mother City Music